logo

Alessandro Zicola

E’ necessario creare un modo migliore, persone più consapevoli; quindi condividere per creare ancora qualcosa di meglio.
aleoffice67@gmail.com
+39 348 5117775

Network Marketing truffa o business

Legge e Giustizia

Network Marketing truffa o business

Network Marketing truffa o businessNell’era di internet riceviamo notizie di ogni genere su qualsiasi argomento, anche il Network Marketing non fa eccezione. Ogni nuova attività di network è accompagnata sia da informazioni favorevoli, postate su internet da affiliati a quella specifica compagnia, sia da segnalazioni di truffa, informazioni quest’ultime inserite da concorrenti sleali o da coloro si preoccupano, come missione personale, di screditare sistematicamente l’attività di Network Marketing in generale.

Tutte queste informazioni non fanno altro che confondere ancora di più il già confuso neofita, che si avvicina incuriosito e timoroso a questo affascinante mondo.

Ma è veramente tutto legale? Ci sono anche le truffe? Come fare a tutelarsi? Queste sono le domande che riceviamo  più spesso operando come incaricati.

Provando a rispondere a queste domande non possiamo ignorare che esiste una legge (173/2005) che  regolamenta il mercato, oltre a tutta una serie di Leggi, Decreti Legislativi e circolari che specificano, chiariscono e definiscono la parte fiscale.

Network Marketing truffa o business

E’ tutto legale, se tutto viene fatto a norma di legge. Purtroppo ci sono molte compagnie che operano in netto contrasto con la legge vigente, sia dal punto di vista legale sia da quello fiscale. Queste aziende si approfittano della lentezza nei controlli da parte delle autorità competenti, che non sempre vengono immediatamente a conoscenza del fatto che ci siano operatori che agiscono al di fuori della legge.

La maggiore infrazione è quella legata alla concorrenza, non sempre l’utente viene informato esattamente sulle caratteristiche del prodotto, anche in considerazione del fatto che spesso non è permesso fare affermazioni sui prodotti in modo da poter confondere il consumatore. Si arriva in molti casi al paradosso che non ci permette di fare affermazioni vere, perché non certificate e/o scientificamente dimostrate.

Ben più grave è tutto quello che riguarda la violazione dell’art.5 della predetta legge. Ci sono in giro, purtroppo, molti schema Ponzi o sistemi piramidali che falsano il mercato; infatti ad un occhio inesperto potrebbero sembrare esattamente identici pur avendo caratteristiche peculiari molto riconoscibili. Le persone spesso fanno ‘di tutta un’erba un fascio’ e quindi ritengono che il Network Marketing sia tutto una truffa, ma non è così, ci sono sistemi truffaldini che si approfittano del momento favorevole per mettere a segno il loro ‘colpo’.

A questo punto rispondere alla terza domanda diventa essenziale. E’ facile riconoscere un sistema illegale da uno legale. L’art’5 della legge 173/2005 al primo comma recita: Sono vietate la promozione e la realizzazione di attività e di strutture di vendita nelle quali l’incentivo economico primario dei componenti la struttura si fonda sul mero reclutamento di nuovi soggetti piuttosto che sulla loro capacità di vendere o promuovere la vendita di beni o servizi determinati direttamente o attraverso altri componenti la struttura, quindi se l’attività che ti hanno proposto non ha un prodotto da vendere, ma il prodotto è rappresentato da una quota da versare in attesa di guadagnare il bene ordinato e/o prenotato, allora questo è proibito a norma di legge.

Molto semplice capire ciò che è regolare e ciò che non lo è, anche logico direi, se sei interessato a questo tipo di attività non aderire a sistemi speculativi; cerca un’azienda sana, solida, che abbia un prodotto di consumo e vedrai che non ti troverai in difficoltà e soprattutto nei guai.

 

 

No Comments

Post a Comment

Name
Email
Website
Comment